“La paura di essere brutti” di Gustavo Pietropolli Charmet

Secondo Gustavo Pietropolli Charmet, psicoterapeuta ed indiscusso esperto dell’età evolutiva, lungi dal sentirsi belli e intensamente amabili, gli adolescenti di oggi sarebbero ossessionati dall’idea di essere di brutti e per questo motivo attacherebbero il loro corpo con digiuni ascetici, interminabili ritiri sociali e travestimenti di dubbio gusto. Si tratta del “vissuto profondo di abitare in un corpo deludente, impresentabile, che costringe o a ritirarsi dalla visibilità sociale o a tentare di modificarlo in tutti i modi“. Continua a leggere -->